È il giorno della protesta, a Cagliari, dei giostrai e degli ambulanti. Tanti, da tutta la Sardegna, si sono ritrovati in viale Trento nel piazzale davanti alla Regione, per poi mettersi in marcia con i loro furgoni e raggiungere via Roma, per piazzarsi sotto il Consiglio regionale. Feste e sagre ko da mesi, tutta colpa del virus. E loro, gli ambulanti isolani, sono alla canna del gas. Organizzata da Ambulantando, la manifestazione vede anchea partecipazione della Fiva Confcommercio: “La zona rossa impone uno stop forzato per le loro attività. Parteciperemo con massimo dieci nostri mezzi”, spiega Costantino Sanna, rappresentante della Fiva Confcommercio Sud Sardegna, “chiediamo di poter far ripartire le nostre attività dato che il nostro lavoro si svolge all’aperto e il rischio di contagio è minimo, auspichiamo di poter incontrare i nostri rappresentanti regionali, solo loro possono interloquire con il Governo nazionale”.Presente anche Mauro Zedda, presidente regionale di Ambulantando, prima associazione ad aver organizzato la protesta: ““Non ce la facciamo più a sopravvivere, saremo oltre cento, tutti con i nostri furgoni pieni di disperazione”. L’obbiettivo principale è poter parlare col presidente Christian Solinas: “Vogliamo incontrarlo per dirgli, ancora una volta, che noi e le nostre famiglie siamo stremati e non abbiamo più soldi per mangiare”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.