Neoneli

Il sindaco Cau pronto a un confronto

Vanno avanti da anni gli sfottò tra i residenti a Neoneli e i vicini di Austis per Sa Crabarissa, monumento naturale che si trova al confine tra i due territori. Nei giorni scorsi un gruppo di austesi ha organizzato una spedizione per rivendicare la proprietà della roccia. Una presa di posizione che non è andata giù al sindaco di Neoneli Salvatore Cau.

“Per quanto mi riguarda non c’è alcuna diatriba”, tiene subito a precisare Cau, venuto a conoscenza della manifestazione sui social “Sa Crabarissa, anche se per poco, ricade all’interno del nostro comune. Le carte sono chiare, il confine passa oltre la roccia”.

Il sindaco di Neoneli vuole però chiudere una volta per tutte le polemiche. “Oggi”, continua il primo cittadino del centro del Barigadu, “invierò una Pec al sindaco di Austis Benedetto Pitzeri. Lo inviterò a incontrarci e a individuare una squadra di tecnici che lavorerà in contraddittorio con i nostri professionisti al fine di determinare l’esatto confine tra Neoneli e Austis”.

“Qualora le risultanze dei rilievi dovessero dare ragione ad Austis”, dice ancora Salvatore Cau, “saremmo pronti a fare un passo indietro, ma altrettanto dovranno fare gli austesi se accadrà il contrario”.

“Sa Crabarissa”, conclude il sindaco di Neoneli, “è un bene di tutti. Chiunque deve essere libero di visitare questo luogo straordinario e fare escursioni. Il monumento naturale è lì, tutti potranno continuare ad ammirarlo in ogni caso”.

Martedì, 27 luglio 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.