Rubato il fiocco rosa della neonata. La mamma: “Restituitemelo”
Era appeso nel cancello della sua casa di Mogoro, dove già si sono registrati episodi di teppismo

Lo avevano appeso fuori dal cancello di casa, per annunciare la nascita della loro bimba , ma qualcuno ha strappato e portato via il fiocco rosa: un delizioso lavoro artigianale fatto con cura e dedicato a Dafne, da conservare tra i ricordi più cari.

“La bimba è nata il 14 gennaio e, come da tradizione, avremmo voluto tenerlo appeso un mese”, spiega amareggiata la mamma della bimba, Rosamaria Batzella. “Sabato qualcuno lo ha preso. Alle 12 c’era ancora e nel pomeriggio è sparito”.

“È sicuramente una ragazzata”, commenta ancora la mamma della piccola. “Recentemente vicino a casa nostra sono state anche distrutte le foto esposte per il BìFoto Festival”.

“Ho anche chiesto nel gruppo Facebook del paese che mi venisse restituito, ma il fiocco ancora non è tornato alla legittima proprietaria”, spiega ancora Rosamaria Batzella. “Ci dispiace molto perché è un ricordo per Dafne. Ha il suo nome. È suo”.

La speranza è che il fiocco faccia ritorno a casa della piccola Dafne, sarebbe un modo per dimostrare che per il mondo nel quale si è appena affacciata c’è ancora speranza.

Il fiocco rubato

Lunedì, 8 febbraio 2021

L'articolo Rubato il fiocco rosa della neonata. La mamma: “Restituitemelo” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.