L'uomo è stato bloccato dai vigilanti che poi lo hanno consegnato ai carabinieri

CAGLIARI. L’aggravante del reato di furto a quello di rapina impropria sta nello spintone che un 41enne di Carbonia, già gravato da precedenti denunce, ha assestato alla responsabile del negozio e la successiva colluttazione con gli addetti alla sicurezza de La Rinascente. L’uomo, immobilizzato da due vigilantes, è stato poi consegnato ai carabinieri fatti intervenire nel grande negozio di via Roma.

Il fatto è avvenuto ieri sera 16 maggio. Il 41enne, dopo aver a lungo gironzolato all’interno de La Rinascente di via Roma, si è impossessato di alcuni capi di abbigliamento, per un valore complessivo di 643 euro, dai quali aveva fatto saltare con una tenaglia i dispositivi anti taccheggio, affinché all’atto del passaggio dal varco “senza acquisti” non squillassero gli appositi segnalatori acustici. I suoi movimenti erano stati però seguiti dal personale e quando ha cercato di “saltare” le casse per poi uscire, è stato affrontato dalla responsabile del negozio e da un addetto alla sicurezza.

La sua reazione è stata quella di spintonare la direttrice per farsi largo e poter quindi darsi alla fuga. Intanto è intervenuto un secondo vigilante che, con il collega, ha placcato a terra il fuggitivo e lo hanno consegnato alla pattuglia di carabinieri appena sopraggiunta. Il 41enne è stato arrestato e questa mattina sarà in tribunale per l’udienza di convalida e giudizio direttissimo.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.