Ritorno in classe per i più giovani a Bosa, dopo i contagi
La disposizione della dirigente e del sindaco riguarda gli alunni fino alla prima media

La scuola primaria di Bosa

Ritorno in classe questa mattina per gli alunni più giovani nelle scuole di Bosa, fino alla prima media (come previsto dalle norme che si applicano nelle zone rosse). Lo ha annunciato il sindaco  Pier Franco Casula che, -in accordo con la dirigente scolastica Sandra Anna Carta – ha stabilito di “non assumere ulteriori sospensione e di far riprendere l’attività didattica in presenza”.

Per evitare assembramenti, con un’ordinanza, la dirigente ha organizzato gli ingressi e le uscite dalle strutture scolastiche dividendo gli alunni in orari e portoni d’accesso diversi.

“Come amministrazione”, ha fatto sapere il sindaco Casula, “siamo a disposizione per raccogliere ulteriori informazioni circa situazioni a rischio, non solo in ambito scolastico. Rassicuriamo la dirigenza scolastica, il personale, il corpo docente e le famiglie che sarà garantito un puntuale monitoraggio della situazione, a garanzia di tutti”.

Le scuole di Bosa erano state chiuse il 6 aprile quando i contagi erano in crescita e avevano coinvolto anche alcune classi delle scuole primarie e secondarie.

Giovedì, 15 aprile 2021

L'articolo Ritorno in classe per i più giovani a Bosa, dopo i contagi sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.