Racconta di promozioni che paiono più “svendite”, per cercare di non chiudere la giornata con la cassa vuota. Angelo Ibba, ristoratore cagliaritano 42enne, gestisce da vent’anni un locale in via Campania. Da lunedì i suoi tavolini saranno vuoti, perchè la Sardegna finisce per due settimane in zona arancione: “Sono disperato. Il Governo non mi ha dato nemmeno il bonus di 600 euro, non so perchè, avevo dato tutto in mano alla mia commercialista”, racconta Ibba. “Sto svendendo i miei prodotti, dodici pizzette le faccio pagare dieci euro, ma non sta entrand quasi nessuno, la gente non ha soldi ed è spaventata. Stavolta sono davvero in ginocchio, ho un bimbo di due mesi e affitti da pagare. 1500 euro al mese per il locale, ma sono indietro di cinque mensilità, e ogni mese devo pagare anche 550 euro di affitto per la casa”. Insomma, la situazione è al limite della drammaticità, stando alle sue parole.

“Ci sono giorni dove incasso venti euro, altri anche meno. Sono spaventato, sto rispettando tutti i parametri richiesti. I pagamenti arrivano puntuali, ho dovuto pure togliere dei tavolini”, prosegue Ibba. “Non riesco più a portare il pane a casa, cucino qui nel locale il cibo che, poi, porto alla mia famiglia. I miei debiti sono saliti tantissimo, se pago gli affitti non posso pagare la corrente, se pago la corrente non posso pagare affitti e merce, non mi era mai successo”. Tutta “colpa” delle restrizioni legate al Covid e del timore di molte persone di essere contagiate, insomma: “Ieri ho fatto una grossa spesa, avevo un po’ di prenotazioni, ma è saltato tutto”. Da lunedì, ovviamente.

L'articolo “Ristorante a Cagliari senza clienti, ora la zona arancione: sto affogando tra i debiti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.