La Giunta regionale nel corso dell’ultima seduta, su proposta dell’assessore del lavoro, Alessandra Zedda, preso atto delle modifiche del POR FSE 2014-2020 decise dal Comitato di Sorveglianza, ha approvato la proposta di richiedere alla Commissione UE l’applicazione di un tasso di cofinanziamento del 100% alle spese dichiarate nelle domande di pagamento del POR FSE 2014-2020 (per il periodo contabile dal 1° luglio 2020 fino al 30 giugno 2021) relative a tutti gli assi e la rimodulazione delle  risorse finanziarie del Programma Operativo Regionale del FSE 2014-2020.

 “Grazie al lavoro svolto per la modifica del programma – afferma l’assessore del lavoro Alessandra Zedda –  condiviso con il Partenariato socio economico e istituzionale e al parere positivo della Commissione consiliare competente, sono state riallineate le risorse alle nuove esigenze scaturite dalla pandemia. Con l’incremento del cofinanziamento – aggiunge l’esponente dell’esecutivo Solinas – abbiamo la possibilità di spendere tutti i fondi POR FSE, senza correre alcun rischio di disimpegno, per salvaguardare l’occupazione e rafforzare le politiche attive del lavoro”.

L'articolo Risorse per le nuove emergenze della pandemia in Sardegna, la Regione rimodula i fondi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.