Oristano

In scadenza anche l’appalto per i medici in affitto

L’elevato numero di contagi da coronavirus mette sotto pressione nuovamente gli ospedali e al San Martino di Oristano ora suona l’allarme. I posti riservati ai malati covid, ricavati nei locali  dell’osservazione breve, la cosiddetta area Obi, sono al completo. Cinque persone ricoverate nelle ultime 12 ore,  in attesa che si trovi loro un posto in un ospedale specializzato per il coronavirus a Cagliari o Sassari; oppure che ci siano le condizioni  per poterli fare rientrare a casa e proseguire le cure a domicilio.

Una situazione difficile, che potrebbe diventarlo ancora di più già dai prossimi giorni.

Purtroppo il numero dei positivi al coronavirus è in considerevole aumento e, seppure la gravita delle infezioni sia ritenuta  in termini generali inferiore rispetto al passato, è comunque vero che c’è chi deve ricorrere alle cure ospedaliere. Il San Martino e così gli altri ospedali oristanesi di Bosa e Ghilarza non hanno più reparti covid. Si punta soprattutto su Cagliari.

Proprio l’altro ieri  è divenuto operativo il reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santissima Trinità. Oltre a quello dell’ospedale Binaghi, che conta 11 posti letto dedicati ai pazienti covid, la direzione dell’Asl di Cagliari ha ampliato la disponibilità di postazioni covid, aprendo il reparto del Santissima Trinità con 8 posti letto per far fronte al picco pandemico attualmente in atto.

Un picco che potrebbe mettere di nuovo in difficoltà il pronto soccorso del San Martino, la cui chiusura era stata scongiurata peraltro lo scorso anno ricorrendo ai cosiddetti medici in affitto, vista la carenza di personale interno.  Il contratto con la società privata che ha in gestione questo servizio scadrà la prossima settimana.

Il consigliere regionale  oristanese Domenico Gallus, che si era battuto proprio per l’impiego dei medici in affitto, prima a Ghilarza e poi a Oristano, ha chiesto un immediato intervento dei vertici dell’Ares, l’azienda regionale delle urgenze, perché sia concessa subito una proroga e al pronto soccorso del San Martino i medici in affitto possano continuare ad operare.

Giovedì, 6 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.