Cagliari, rientra in Italia prima del termine previsto. Arrestato un cittadino di nazionalità algerina.

Continua l’impegno della Polizia di Stato sul fronte dei controlli finalizzati all’esatta identificazione dei cittadini extracomunitari arrivati in Italia con gli ultimi sbarchi avvenuti nei giorni scorsi nelle coste del Sud Sardegna.

Un 28enne di nazionalità algerina, è stato tratto in arresto dagli Investigatori della Squadra Mobile, poiché, nonostante fosse già sottoposto all’ordine di espulsione dal territorio italiano rispettivamente nel 2017, è rientrato nel territorio nazionale prima del previsto periodo di autorizzazione al reingresso.

Grazie agli accertamenti effettuati dai Poliziotti dell’Ufficio Immigrazione e della Polizia Scientifica, compiuti presso il Compendio dell’Ex Scuola Penitenziaria di Monastir, dove, in costanza del periodo di osservazione sanitaria, l’ uomo è stato sottoposto alle procedure di identificazione mediante foto segnalamento e rilievi dattiloscopici, gli Agenti hanno accertato la violazione per la quale è stato tratto in arresto.

Una volta riscontrate le violazioni sopra citate, l’algerino è stato tratto in arresto, convalidato ieri mattina dal Tribunale Ordinario di Cagliari. Al termine dell’udienza per direttissima lo straniero  verrà nuovamente espulso.

L'articolo Rientra in Italia prima del termine previsto: algerino arrestato a Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.