Giulianelli legale di autore raid 2018 Macerata contro migranti

(ANSA) - ANCONA, 16 FEB - Il nuovo titolare dell'Ufficio del Garante regionale dei diritti della persona delle Marche è l'avvocato penalista maceratese Giancarlo Giulianelli, noto alle cronache come legale di Luca Traini, il 31enne di Tolentino, autore il 3 febbraio 2018 della sparatoria per le vie di Macerata in cui ferì a colpi di pistola sei migranti per 'vendicare' l'omicidio della 18enne romana Pamela Mastropietro commesso da un pusher nigeriano. Giulianelli, 59 anni, è stato eletto dal Consiglio regionale alla votazione di ballottaggio, con 18 preferenze contro le 9 attribuite all'avvocato del foro di Ancona, Manuela Caucci. Nelle precedenti quattro votazioni non era stato infatti raggiunto il quorum dei due terzi dei votanti.

Il penalista succede nell'incarico all'avvocato anconetano Andrea Nobili che aveva comunicato pubblicamente l'intenzione di non ripresentare candidatura. Il sui nome è stato contestato ieri da Antigone Marche, che lo aveva definito "improponibile perché legato a doppio filo alla politica", in quanto alle regionali Giulianelli si era candidato, senza successo, come consigliere con la lista civica Movimento per le Marche nel collegio di Macerata, al fianco di Francesco Acquaroli (Fdi), poi eletto presidente di Regione. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.