Nuraghe a Monte Urpinu, il Comune frena: “La Soprintendenza non ha rilevato elementi di interesse archeologico”. Così l’assessora ai Lavori pubblici Gabriella Deidda, interrogata in consiglio comunale dal consigliere di Sardegna Forte Marcello Polastri sulla scoperta degli archeologi Nicola Dessì e Giovanni Ugas. I due esperti nel gennaio scorso avevano annunciato di aver ritrovato ai margini di viale Europa in cima al colle di Monte Urpinu i resti di un grande nuraghe quadrilobati, nello specifico una cortina lunga 22 metri, dimensioni maggiori di quelle di Barumini.

La Deidda ha dichiarato che lo scorso autunno, in occasione della richiesta di parere di competenza per la realizzazione del posto di avvistamento dell’avifauna, da realizzare proprio nei pressi  del presunto affioramento, la Soprintendenza archeologica “ha escluso la presenza di elementi di interesse archeologico”. Il pronunciamento però è precedente alla scoperta di Dessì e Ugas. La stessa Deidda ha poi chiarito di aver nessun interesse a pressare la Soprintendenza archeologica per il sopralluogo. Proprio nei prossimi giorni gli esperti del ministero dovranno effettuare un sopralluogo nella parte alta del parco per studiare la segnalazione di Dessì e Ugas.

 

L'articolo Reggia nuragica a Monte Urpinu, il Comune di Cagliari frena: “Per la Soprintendenza non c’è nulla” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.