Raccolta differenziata dei rifiuti: ecco i comuni più virtuosi e quelli meno
Cosa succede in provincia di Oristano e in Sardegna

Immagine d’archivio

La Sardegna ha raggiunto la percentuale di 72,96 sulla raccolta differenziata e risulta la seconda Regione in Italia per la quantità di rifiuti urbani raccolti in maniera differenziata e avviati a recupero nel 2019. Il risultato è stato validato da Arpas sulla base dei dati trasmessi dai Comuni entro il termine del 30 giugno 2020.

Rispetto all’anno precedente l’Isola fa registrare un miglioramento del 6,3%, superiore alle previsioni annuali del Piano regionale di gestione dei rifiuti, che stimava un incremento annuo del 4%.

La provincia di Oristano può vantare diversi comuni che si piazzano al di sopra della media regionale.

Tra i più virtuosi si trovano Laconi con l’83,12% di rifiuti differenziati; Pompu, Masullas, Mogoro, Simala, Siris e Gonnostramatza con 82,81%; Mogorella, che registra una percentuale di raccolta differenziata pari a 80,95%.

Il capoluogo di provincia registra una buona posizione, con il 78,37% di raccolta differenziata.

I Comuni che fanno registrare valori più bassi di raccolta differenziata, invece, sono Narbolia, unico paese in provincia sotto la media regionale con il 72,40% di rifiuti conferiti rispettando la raccolta differenziata; Nurachi con il 74,24%, San Vero Milis con il 74,17%, Cuglieri con il 74,86% e Siamaggiore con il 74,91%.

In tutta l’Isola il comune più virtuoso è Orosei che ha raggiunto il 90,36% di raccolta differenziata. Maglia nera a Monteleone Rocca Doria, in provincia di Sassari, con il 29,60%.

Qui l’elenco completo.

In base alla percentuale di raccolta differenziata, i Comuni riceveranno riduzioni o maggiorazioni del tributo di smaltimento in discarica.

Sabato, 30 gennaio 2021

L'articolo Raccolta differenziata dei rifiuti: ecco i comuni più virtuosi e quelli meno sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.