Quattro spettacoli dal Consorzio Due Giare, primo segno di ripartenza
Appuntamenti a Sini, Baressa, Pompu e Gonnosnò

In dieci giorni quattro serate di teatro di strada e clownerie per animare altrettante piccole comunità dell’Alta Marmilla. E’ il regalo e la moneta di scambio del Teatro del Sottosuolo al Consorzio Due Giare per l’ospitalità nella struttura del centro culturale “Move The Box” di Villa Verde per due residenze artistiche durate dieci giorni ognuna, che si sono svolte a marzo e maggio dell’anno in corso.

“Il programma della nostra residenza artistica prevedeva anche un contatto con il pubblico e con le comunità locali”, ha spiegato Ado Sanna, che si è occupato dell’organizzazione della residenza artistica per conto del Teatro del Sottosuolo, iniziativa sostenuta dallo stesso Consorzio Turistico, “ma allora le norme anti-Covid non ce lo hanno consentito. Col ritorno della Sardegna in zona bianca dal primo giugno finalmente possiamo proporre alle popolazioni della Marmilla gli spettacoli, che portiamo in giro per festival e piazze da una decina di anni”.

Il presidente del Consorzio Due Giare Lino Zedda ha aggiunto: “Un alto segno reale di ripartenza nel nostro territorio. Questa volta con un incontro, in quattro serate, tanto atteso con la nostra gente e i nostri residenti. L’invito è a evitare assembramenti e a indossare all’aperto la mascherina. Poi, nel pieno rispetto delle regole, godiamoci tutti gli spettacoli in un territorio, che ha tanta voglia di ritorno alla normalità”.

Gli spettacoli. Tutti e quattro gli appuntamenti avranno inizio alle ore 19. A Sini il 4 giugno nella piazza Centrale, in via Oliveto, “Il circo all’arrembaggio” con le giocolerie e le manipolazioni di Adoliere. Ma dalla sua bocca arrivano anche spunti di riflessione e di sensibilità su argomenti come l’occupazione militare e un’alimentazione cosciente. Lo spettacolo, con un alto livello tecnico dei numeri ha la capacità di tarare la comicità e il ritmo in base al pubblico e alle situazioni.

A Baressa il 5 giugno, in vico Municipio, “Retornable” con Gaspar Perissinotti, il clown bianco Gasparato, che cerca l’Augusto tra i bambini del pubblico e con lui completa la squadra comica. La creatività e l’ingegno sono strumenti per far divertire e innamorare le piazze. Lo spettacolo si caratterizza proprio per l’abile uso di effetti speciali e la maestria nell’utilizzare i boomerang. La voce dell’artista, grande direttore di orchestra, si destreggia tra suoni e voci, che cambiano con il suo umore e effetti di luci, che passano per il suo corpo.

A Pompu il 12 giugno, in via Piave, e a Gonnosnò il 13 giugno, in via Marmilla, i Nipoti di Bernardone in “Hope Hope Hopla”. Il duo di clown propone quella semplicità piena di speranza, che porta stupore e meraviglia, che fa sorridere l’anima ed il corpo e li rende leggeri, li fa viaggiare in quella terra, dove l’immaginazione e le piccole magie sono realtà. La sorpresa è data da un cappello che sembra volare, da una giostra di fuoco, dalla velocità di un numero acrobatico, che l’occhio non può svelare, dalla poesia racchiusa in un gesto, dalla risata che scoppia incontrollata per un’azione improvvisa dell’uno o un’espressione dell’altro.

“Sarà la prima tappa di un’estate, speriamo, piena di appuntamenti e serate nei nostri dodici comuni”, ha concluso il presidente Zedda, invitando alla partecipazione.

Sabato, 29 maggio 2021

L'articolo Quattro spettacoli dal Consorzio Due Giare, primo segno di ripartenza sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.