Raid notturno nell’officina della LR riparazioni di Raffaele Ligas, in via 8 marzo a Quartucciu. I ladri, entrati in azione poco prima dell’alba, hanno devastato tutta l’attività del meccanico, riuscendo a fuggire con un’auto, una Fiat Grande, in riparazione, e incendiando un furgone, forse da utilizzare per caricare più macchine. A denunciare tutto è il titolare dell’officina: “Hanno rubato solo un’auto, non hanno toccato l’attrezzatura ma hanno messo tutto a soqquadro, rovesciando cassetti per cercare le chiavi delle automobili. Solo poco fa mi sono accorto del furgone dato alle fiamme, dal quale stava ancora uscendo fumo, è un Daily, volevano utilizzarlo per rubare più vetture”. Ligas ha già ricevuto la visita “della polizia, nelle prossime ore dovrò andare dai carabinieri. È il primo furto che subisco da quando lavoro qui, ma altri commercianti della zona sono già rimasti vittima più volte dei ladri”. E, in effetti, la zona è isolata e, purtroppo, si presta a simili blitz.

 

 

Ma Ligas confida “nelle telecamere. Erano attive e spero che abbiano ripreso i malviventi. Nelle prossime ore il tecnico finirà di scaricare tutti i filmati, li consegnerò alle Forze dell’ordine”.

L'articolo Quartucciu, ladri scatenati e pericolosi: “Hanno devastato la mia officina e rubato un’auto” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.