Nel giorno dell’Immacolata ‘Natale a Quartu 2022’ entra nel vivo. Organizzata dall’amministrazione in collaborazione con l’associazione enti locali, ecco il trenino itinerante e il videomapping nella chiesa di Sant’Agata. Doppio appuntamento con il Teatro dei piccoli con Bandida e Il Fil’armonico venerdÌ 9 il concerto dei cuncordia a launeddas Aperta negli scorsi giorni con lo spettacolo per bambini ‘Il vestito nuovo dell’Imperatore’, la rassegna Natale a Quartu, voluta dall’Amministrazione comunale con il coordinamento organizzativo dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, entra ora nel vivo. Spettacoli, animazione e concerti: ognuno potrà scegliere il suo evento o la sua attività preferita per entrare nell’atmosfera di festa. A portare ancora più coinvolgimento in vista del Natale da domani sarà avviato lo spettacolare videomapping. Sulla facciata della storica e centralissima chiesetta di Sant’Agata, accanto all’Ex Convento dei Cappuccini, divenuto ormai sede di eventi culturali e mostre, oltre che sede istituzionale, verranno proiettati le immagini delle festività natalizie. Il videomapping è infatti una tecnica che permette di ‘dipingere’ con la luce anche superfici complesse, che vengono così trasformate in qualcosa di vivo, dando l’impressione che la realtà si animi e ottenendo quindi uno spettacolare effetto visivo. Dopo il successo registrato nella due giorni di Lollas dello scorso ottobre, torna il città il trenino itinerante, che porta colore ed entusiasmo nelle vie dello shopping. Il mezzo di trasporto slow, con capolinea e partenza da Sa Dom’e Farra e a bordo musica e animazione, sarà utilizzabile gratuitamente da bambini e adulti anche in occasione delle festività natalizie, e più precisamente nelle date 8-9-10-11-16-17-18-22-23 dicembre dalle 17 alle 20, e anche il 24 dalle 10 alle 13. Il tragitto interesserà le vie Umberto I, Venezia, Porcu, Martini, Garibaldi, piazza Santa Maria, la via Colombo sino alla rotonda all’incrocio con via Marconi, per poi tornare indietro sino a via San Benedetto, e proseguire dopo averla percorsa in via Fiume, piazza IV Novembre, e ancora nelle vie Vittorio Emanuele, Garibaldi, Roma, piazza Azuni, prima di rientrare in via Porcu e via Umberto I. Per la festa dell’Immacolata, alle 17.30, nuovo appuntamento al Teatro Tenda di via Don Giordi, all’ingresso del Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline, con il Teatro dei Piccoli. In scena attori e marionette, con l’accompagnamento musicale, per lo spettacolo Bandida, prodotto da Anfiteatro Sud e Piccolo Teatro dei Ciliegi Capoterra. La rappresentazione racconta le vicende di una banditessa realmente esistita e vissuta in Sardegna. A introdurre e a rivelare la storia agli spettatori saranno due simpaticissime Janas, Aranté e Brebe, custodi della comunicazione fra il mondo dei vivi e quello dei morti. In una girandola di allegre e festose canzoni della tradizione sarda, verrà svelata l’avventurosa vita di Paska, al limite tra realtà e fantasia. Accanto alle marionette Bobore, Onorato e Don Diego Moro, gli interpreti dello spettacolo saranno Caludia Giua, Daniele Pettinau e Silvia Bandini, con la regia di Susanna Mameli. Lo strumento musicale principe della Sardegna, le launeddas, ha origine 3000 anni fa. E da oltre 30 anni ormai l’associazione Cuncordia a Launeddas illustra la storia musicale e sociale, le caratteristiche e gli aspetti tecnici dello strumento, con particolare riferimento alla presenza dello stesso nella vita dei sardi. Sono infatti oltre 800 i concerti tenuti in Sardegna, nella Penisola e all’Estero dai soci, che, come una piccola orchestra interpretano le musiche tradizionali dell’Isola. Un repertorio molto vasto, caratterizzato dall’adattamento dei brani sacri e profani della tradizione sarda all’esecuzione corale. Vincitori nel 2008 del Premio ‘Città di Ozieri’ e nel 2018 del ‘Premio Alziator’, per l’attività svolta per la divulgazione e la tutela della cultura isolana, saranno in concerto a Quartu, nel Teatro Tenda di via Don Giordi, venerdì 9 dicembre alle 21. E ancora al Teatro Tenda, domenica 11 alle 17.30, altro show per giovanissimi con Il Fil’armonico, del Teatro Tages. La rappresentazione è un mosaico composto da momenti di vita del  marionettista che si intrecciano con le storie delle sue figure. Sono frammenti di vita che raccontano emozioni e passioni, immagini rapide alla ricerca di gesti e personaggi che sappiano ancora sorprenderci. Le marionette ballano, soffrono, sperano, ridono, con lo stesso spirito che muove gli esseri umani. Lo spettacolo è stato presentato nei principali festival internazionali in Italia e in tournée all’estero, dal Senegal al Pakistan, dall’India al Messico, dalla Colombia a Singapore, e anche in Europa: Svizzera, Slovenia, Francia e Spagna. E ha vinto il 2° Premio al Festival Internazionale Puppet Theatres and Other Forms of Scenic Animation ANIMA 2006. Le marionette sono costruite e animate con grande perizia e passione da Agostino Cacciabue e Rita Xaxa. Ancora: in via Eligio Porcu i commercianti, in accordo col Comune, chiuderanno la strada al traffico l’8 dicembre, dalle 18, per l’esibizione dei giocolieri itineranti.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.