Il cimitero di Quartu si allarga, è ufficiale. Il Comune vota sì alla delibera della variante fondamentale per ottenere in cessione le aree private. E gli stessi privati “realizzeranno una strada e delle rotonde, parallele al camposanto”. Così l’assessore comunale dei Lavori Pubblici, Aldo Vanini, nel presentare il documento che consentirà di avere tanti loculi in più, il primo forno crematorio in città e anche un maxi centro servizi con anche celle frigorifere. Un ok che arriva come “ciambella di salvataggio” utile a evitare contenziosi: “Abbiamo avuto tante interlocuzioni con la Regione, piena adesione dal mondo della politica ma gli uffici hanno dato vita a un contenzioso”. Che viene evitato col voto odierno: “È più semplice accettare che la variante sia sostanziale, come proposta non cambia nulla”, spiega Vanini. E, alla fine, il documento è passato a larga maggioranza. Per i prossimi due anni ci saranno poco meno di un migliaio di nuovi loculi a disposizione, appena possibile partiranno i lavori del maxi ampliamento. Soddisfatto il presidente della commissione dell’Urbanistica, Stefano Busonera: “L’ampliamento del cimitero rappresenta un’esigenza pubblica, sarà un’ottima occasione anche per risanare alcune strade vicine e modificare la viabilità in ingresso nella nostra città, dalla 554. È però una sconfitta, allo stesso tempo”, nota Busonera, “perchè l’assessore ha detto che ci siamo dovuti tappare il naso e votarla, perchè l’alternativa sarebbe stato arrivare al Tar e farci bocciare il progetto. I funzionari devono capire che, quando c’è una esigenza pubblica, non devono esserci lungaggini. L’ampliamento del camposanto ci serve disperatamente, i cittadini attendono spazi per i loro familiari”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.