Più colonnine di ricarica per le auto elettriche a Quartu Sant’Elena, il Comune dovrà valutare tutte le zone della città dove poterle installare, anche accanto ai parcheggi a pagamento. A un tiro di schioppo dalle tante strisce blu presenti, infatti, in un futuro non troppo lontano ci sarà la possibilità di poter ricaricare anche le macchine “green”. Tutto grazie alla mozione, presentata dal leader dell’opposizione in Consiglio comunale, il sardista Christian Stevelli, e approvata all’unanimità: “Abbiamo impegnato sindaco e giunta a verificare la fattibilità, nella prossima gara per l’affidamento dei parcheggi a pagamento, di posizionare nuove colonnine ogni tot di stalli. Il piano d’azione della Regione”, ricorda Stevelli, “mette in campo ingenti risorse economiche, ben 18,5 milioni, per il posizionamento di colonnine di ricarica elettrica, e anche noi possiamo beneficiarne, basta individuare 29 zone”. Il sì dell’Aula, alla fine, è stato bipartisan. Sarà compito delle commissioni competenti, ora, stilare un piano e un progetto validi.“Inoltre”, aggiunge Stevelli, “va capito se c’è la possibilità, con l’adeguamento del Puc al Prr, di poter inserire un articolo per individuare zone per l’installazione delle colonnine anche nelle nuove pianificazioni di spazi e aree all’interno della città, ed eventualmente incrementarne il numero”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.