“C’è un atteggiamento prudente e di grande speranza, i dati sono confortanti, merito dei cittadini quartesi e dell’atteggiamento responsabile, la Gran Bretagna non ha nemmeno un decesso e questo grazie ai vaccini, dobbiamo vaccinarci tutti”. Così Graziano Milia, sindaco di Quartu, commenta la ripartenza delle attività economiche nella terza città dell’Isola. “Stiamo lavorando sulle iniziative culturali per l’estate, a breve renderemo pubblico tutto”, aggiunge.

In arrivo a Quartu gli orti urbani: “Sono previsti bandi per spazi comunali e aree comunali per la coltivazione di orti urbani, chi accudisce gatti potrà sistemare delle aree. Sono iniziative che consentono di riqualificare spazi abbandonate e di valorizzare lo spirito di comunità dei cittadini, grazie a un coinvolgimento concreto e reale.

Mi spiace dirlo”, aggiunge, “ma preferisco le lamentele sui cantieri a quelle sul fatto che non si fa mai nulla. Anche se si può venire incontro ai cittadini per limitare i disagi. I lavori per il Margine Rosso partiranno dopo l’estate”.

L'articolo Quartu riparte, Milia: “Presto tutte le iniziative culturali per l’estate” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.