Non ci sono solo i due milioni e mezzo di euro per riqualificare decine di strade, con un milione interamente destinato a Flumini, i 300mila euro per andare, con il georadar, alla caccia delle fognature ko che creano allagamenti e strade come piscine ad ogni temporale e il milione e mezzo per creare un parco come porta di ingresso per Molentargius, come anticipato da Casteddu Online. A Quartu, la Giunta Milia ha messo sul piatto 10 milioni e mezzo, frutto dell’avanzo di amministrazione, per tanti altri interventi. I più sostanziosi? Settecentomila euro per il restyling, con tanto di efficientamento energetico, delle scuole di via Vico, via Cimabue e via Turati. E, ancora, 150mila euro per partecipare alle spese di riparazione della cupola della basilica di Sant’Elena, “un bene storico identitario della città”.

 

 

E gli altri denari? Saranno spesi così: centomila euro saranno destinati alla sistemazione di bagni e casette mobili nei parchi comunali, attualmente sprovvisti di tali servizi. 300mila euro da destinare alla pianificazione territoriale e completamento dei piani urbanistici comunali, mentre altri 300mila euro saranno destinati per studi, progettazioni e collaudi relativi a opere pubbliche e pianificazione della mobilità. Infine, sul capitolo dei beni culturali, 100mila euro saranno destinati al servizio di gestione di Nuraghe Diana e Sa Dom’e Farra. Sul capitolo cultura, a titolo di contributi, andranno 280mila euro da destinare a enti teatrali, istituti e associazioni.

L'articolo Quartu, non solo strade e fogne: sì al restyling di 3 scuole e della cupola di Sant’Elena proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.