Dramma a Quartu Sant’Elena, nel rione di Pitz’e Serra. Dolores Rossi, pensionata sessantottenne, è morta stoncata da un infarto poco dopo l’alba. La donna è uscita dalla sua abitazione di via Olanda ed è andata al bar, una sua tappa fissa, per fare colazione. Il barista ha da subito notato che stava male e, mentre stava bevendo un cappuccino, si è accasciata su una sedia. Il barista ha subito dato l’allarme, sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 ma per la poveretta non c’era più nulla da fare. Morte per infarto, la salma si trova nel cimitero di Quartu. Dolores Rossi era vedova da un anno e mezzo e lascia due figli, Stefania e Massimo.

 

A ricordarla, con le lacrime agli occhi, è la sorella Bonaria: “Dolores era nata a Cagliari, nella zona di Is Mirrionis. La nostra è una famiglia di origine Sinti, da giovane è stata trapezista per qualche anno al circo Orfei e conosce tutti i principali titolari dello spettacolo viaggiante di Cagliari. Ha quasi sempre fatto la casalinga, badando a fare crescere con sani valori i due figli. Una donna speciale e molto buona, aveva superato tre ischemie. Stamattina, il barista le aveva detto che la vedeva strana, e voleva chiamare sin da subito un’ambulanza, ma mia sorella ha fatto colazione, chiedendo anche la solita pasta”. Il funerale sarà lunedì prossimo, 21 febbraio, alle dieci, nella chiesa di Sant’Antonio.

L'articolo Quartu, muore stroncata da un infarto mentre fa colazione al bar: addio a Dolores Rossi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.