Quartu Sant’Elena, verso il ballottaggio, Graziano Milia invita Christian Stevelli a un confronto pubblico: “Tra me e te, sul futuro di Quartu, un dibattito per illustrare ai nostri cittadini cosa vogliamo e sappiamo fare”. A pochi giorni dal voto, il candidato sindaco Milia, coalizione civica, tende la mano al suo “avversario” politico Cristian Stevelli, coalizione centro destra civico sardista, per un confronto diretto rivolto a tutti i quartesi: “caro Stevelli, stavo pensando che sarebbe giusto noi dessimo conto agli elettori che l’8 e il 9 novembre dovranno decidere a chi votare chi di noi due dovrà diventare sindaco – spiega Milia – siamo all’ultimo appuntamento, penso che sarebbe giusto presentare a loro, noi due direttamente, i nostri programmi, per spiegare che cosa ci divide, cosa ci distingue e magari anche che cosa ci unisce. La proposta che io ti faccio è di fare degli incontri da trasmettere in diretta streaming per aiutare i nostri concittadini a decidere”.Graziano Milia, rivolgendosi a Christian Stevelli, aggiunge: “scegli tu il luogo, la data, l’ora e se è opportuno farne più di uno. Potremmo farne anche 2 o 3 su diversi temi. Insieme stabiliamo chi è che il coordinatore che regola questo dibattito. Se lo facessimo, credo che daremmo una buona dimostrazione, un buon esempio a tutti i cittadini quartesi”. 

L'articolo Quartu, Milia sfida Stevelli a un confronto pubblico: “Spieghiamo ai cittadini cosa ci divide sul futuro della città” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.