Il Buddha Beach, meglio, ciò che ne resta, più un terreno accanto all’hotel Sighientu, valgono due milioni di euro. La cifra è contenuta nel piano delle alienazioni approvato qualche giorno fa dal Consiglio comunale di Quartu. I ruderi dell’ex discoteca sono diventati, negli anni, una zona ideale per chi vuole abbandonare rifiuti, e i vandali hanno già fatto il resto per devastare quella che è stata una discoteca in voga per tantissimi anni. Il futuro, però, non vedrà dj e balli. A due passi da Capitana arriveranno sport e servizi per i turisti. A confermarlo è il vicesindaco Tore Sanna: “Una delle novità del piano è la vendita dell’are del Buddha Beach, insieme ad uno sterrato che si trova in poca distanza. Il Puc parla chiaro, lì dovranno esserci servizi per il turismo”. La caccia al privato disposto ad acquistare e trasformare l’area partirà presto, i valori potrebbero anche essere rivisti quando ci saranno le modifiche al piano triennale delle opere pubbliche: “Lì decideremo che valore dare a quelle aree”, prosegue Sanna. Ma la cifra di due milioni, probabilmente, non si abbasserà più di tanto. Al momento l’area risulta parzialmente utilizzata, ci sono 760 metri quadri dati in concessione per un parcheggio sino a dicembre 2033, con un canone annuo di 1573,20 euro. Ciò che resta della discoteca, ovviamente, verrà raso al suolo. “Sentiremo l’Agenzia delle entrate, siamo obbligati ad avere un loro parere, così potremo stilare il bando pubblico e procedere all’asta, basterà attendere le offerte. Si potranno realizzare campi da padel o, eventualmente, da tennis”. La strada è tracciata, presto rimarrà da superare solo l’ultimo scoglio: trovare un imprenditore disposto a comprare tutti i 50mila metri quadri nei quali, sino a non tanti anni fa, ogni estate i decibel e il divertimento l’hanno fatta da padrone.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.