La metropolitana a Quartu? In futuro potrebbe passare dentro la città, e precisamente “in viale Colombo, per poi andare sino al Poetto”. A svelarlo è il direttore generale dell’Arst, Carlo Poledrini. Nel giorno in cui la Regione annuncia 24,5 milioni per la tratta Marina Piccola-ospedale marino e, con un’altra delibera, chiese all’Arst di completare la “direttrice ospedali”, con i convogli pronti ad arrivare sino alla zona del Brotzu, sono proprio i fondi destinati alla tratta del mare a svelare che si tratta di una parte dei soldi “persi” per far entrare la metro a Quartu: “C’erano 108 milioni di risorse, siccome non c’è stato un accordo definitivo non ci sono più i tempi per realizzare le obbligazioni giuridicamente vincolanti”, spiega il direttore generale dell’Arst, Carlo Poledrini: “Per poter utilizzare quei soldi entro il 2022 era necessario rimodularli, con il tracciato nuovo non si sarebbe fatto in tempo a far nulla. I milioni rimanenti andranno a Sestu e per il collegamento Policlinico-Sestu più altre verifiche per rimodulare i restanti fondi. Vesalio-Caracalla e il collegamento con gli ospedali sarà possibile iniziare a progettarla non prima del 2023”. E Poledrini svela che il Comune di Quartu “ha stabilito come sviluppo della rete metro in città il passaggio vicino ai Vigili del fuoco, viale Marconi, viale Colombo e poi Poetto. È la Regione che deve trovare i fondi e dire sì o no”. Puntare sui possibili denari del Pnrr? “Sarà molto complicato, se poi l’amministrazione quartese li troverà sarà tanto di guadagnato”.Insomma, c’è un carteggio tra le mani dell’Arst dove si disegna lo scenario futuro della metro a Quartu, in viale Colombo. L’assessora comunale alla Viabilità, Barbara Manca, spiega che “non esiste al momento un progetto ufficiale, ma solo un’ipotesi planimetrica che andrà validata nell’ambito del tavolo di lavoro che dovrà essere prossimamente strutturato insieme ad Arst e di cui faranno parte, con il comune di Quartu, le amministrazioni comunali di Cagliari e Quartucciu e la Città Metropolitana.  In seguito alla ridestinazione dei fondi del vecchio progetto, infatti, la Regione ha preso l’impegno di reperire nuovi finanziamenti da dedicare alla metropolitana, dando mandato ad Arst per strutturare il tavolo dei soggetti interessati”, ricorda la Manca. “Siamo dunque fiduciosi che in quell’ambito potranno scaturire certamente le migliori soluzioni, collegiali e condivise che tengano conto delle esigenze di collegamento rapido e veloce fra il capoluogo e la terza città della Sardegna”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.