La spiaggia del Poetto di Quartu sarà, presto, urbana come quella di Cagliari. Il Comune si prepara ad adottare il Piano di utilizzo dei litorali: “Entro l’anno”, annuncia l’assessore comunale all’Urbanistica, Aldo Vanini. I sette chilometri di costa quartese si preparano già al restyling dovuto agli interventi milionari che, tra piste per runner e ciclisti e stop alle auto, lo renderà uguale a quello di Cagliari. Ma la differenza con il capoluogo sardo potrebbe arrivare proprio dai nuovi chioschi: “La novità che più colpisce è che il servizio fornito dalle concessioni balneari potrà avvenire tutto l’anno, ovviamente alle condizioni ammesse dai regolamenti e dal piano”. Vale a dire, chioschi operativi 365 giorni all’anno, senza più nessuna limitazione, proprio come dalla Sella del Diavolo all’ospedale marino: “Ci sarà una spinta economica maggiore e più lavoro, di sicuro. Il Poetto è una grossa risorsa ambientale che deve vivere insieme allo stagno di Molentargius. Serve avere il Pul, per pianificare un utilizzo razionale. A Cagliari è già così da anni, il Poetto ha una funzione più razionale e vicina alle esigenze dei cittadini. Contiamo di adottare il piano entro l’anno”. Ma c’è il rischio di una “Cagliari 2”, con chioschi da smontare e rimontare e che saranno poi tutti uguali: “A livello nazionale c’è una grande agitazione sul tema dei chioschi”, ricorda Vanini. “È difficile anticipare nel dettaglio ciò che sarà il nostro Pul, ci saranno indicazioni dal punto di vista architettonico”. Insomma, smonta a rimonta? “Ci sarà una discussione e, poi, una scelta. Ma no siamo sicuri che l’omogeneità sia la scelta migliore, occorrono linee generali e non è detto che il ‘tutto uguale’ sia la situazione migliore”. Insomma, a differenza di Cagliari la possibilità è quella di evitare uno “smonta e rimonta” che porterebbe i gestori a dover spendere migliaia di euro per poter continuare a lavorare sulla spiaggia quartese del Poetto.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.