Nella serata di ieri a Pula, i carabinieri della locale Stazione, nel corso di un controllo ad un bar del luogo, hanno notato all’interno dello stesso e nelle relative pertinenze numerosi avventori, musica ad alto volume e presenza di disc-jockey, con conseguente totale mancanza del necessario distanziamento sociale previsto dalle misure governative e con l’aggravante della recidiva per analoga situazione contestata il 12 dicembre 2020. 

Subito è stata intimata la chiusura provvisoria del locale per 30 giorni, notificata al 27enne titolare dell’esercizio pubblico, imprenditore, incensurato.

Allo stesso tempo a Villamar, i carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di predisposti servizi preventivi contro l’emergenza pandemica hanno segnalato alla Prefettura di Cagliari 9 persone di età compresa fra i 22 e i 33 anni, nonché la 23enne barista, incensurata, per violazione delle normative vigenti in tal senso. Tutti sono stati sorpresi a consumare all’interno del bar, creando un assembramento non consentito, per cui sono stati contravvenzionati con la canonica sanzione da 400 euro e con segnalazione dell’esercizio pubblico per una possibile sospensione della licenza. 

L'articolo Pula, musica disco e assembramenti per la seconda volta: bar chiuso per trenta giorni proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.