“Non ci sono parole, c’è solo la preghiera per i credenti per affidarlo a Dio”, così a Radio Casteddu don Marcello Loi, parroco di Pula ricorda Roberto Sanna, il giovane di Pula, malato di Sla che ha deciso di andare in Svizzera per il suicidio assistito.

“Ho saputo di questa sua scelta stamattina, ricorda il religioso, “a un quarto d’ora dalla sua partenza, non avrei mai immaginato una minima situazione di questo genere. L’ho conosciuto questa estate perché ha fatto da padrino ad un altro ragazzo. Prima ho parlato anche del suo stato di salute, mi è sembrato, un ragazzo abbastanza sereno, sapeva della malattia ma non era degenerata, camminava ancora con le stampelle. Lo ricordo come tranquillo e sereno. Non ho ritrovato segni di disperazione o preoccupazione, anzi, ero più preoccupato io interiormente. La coscienza è sacra, chi agisce poi se la vede con se stesso e con il signore, Questo mi ha scioccato e rattristato, mi chiedo cosa abbiamo fato noi come cristiani formare nel dovuto modo le coscienze”.

Risentite qui l’intervista a don Marcello Loi del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanuhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/1765820123596549/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.