E’ stata approvata a notte fonda, la prima adozione del PUC nel Comune di Pula. La nuova pianificazione urbana prevede tre grandi zone direttrici di sviluppo strategico per il territorio.

“Siamo soddisfatti del lavoro complesso e straordinario che abbiamo fin ora compiuto” afferma la Sindaca Carla Medau “le nostre scelte erano ben precise, equità ed equilibrio nella valorizzazione del territorio che significa mettere i privati cittadini, gli imprenditori, i portatori di interesse in condizione di cogliere le opportunità di queste trasformazioni urbanistiche in modo diffuso e concreto”.

L’attesissimo porto turistico: il “Marina di Santa Vittoria” che potrà contenere 600 posti barca, sarà integrato con ricettività alberghiera e cantieri di manutenzione e rimessaggio. La sua localizzazione assolve pienamente al principio di collegamento diretto col centro abitato che potrà rappresentare quello spirito di coesione territoriale che è alla base della visione politico e amministrativa della Giunta Medau.

Il “Centro Turistico Sportivo” che sorgerà nella zona di Santa Margherita. Si tratta di un complesso sportivo multifunzionale, a cui faranno da corredo alberghi destinati a dar vita ad eventi di livello nazionale e internazionale allungando la cosiddetta stagione estiva con positivi effetti sull’occupazione.

Il “Centro Termale Idroterapico” localizzato all’ingresso della prima porta di accesso di Pula, con alberghi, servizi sanitari e zona sportiva che costituirà una ricucitura urbana tra l’abitato di viale Marconi e il resto della cittadina. Questa iniziativa garantirà un’attività non più stagionale ma bensì annuale con le conseguenti ricadute positive.

Il PUC dell’Amministrazione Medau si concentra anche sull’edilizia sociale, affinché le giovani coppie pulesi non siano costrette ad emigrare ma possano costruire la propria vita nel territorio d’appartenenza. Per far fronte a quest’esigenza è stata prevista una quota di edilizia sociale pari al 20%.

Un occhio di riguardo anche ai piani di riqualificazione delle lottizzazioni della costa pulese con messa a sistema di viabilità, parcheggi e aree attrezzate.

Un importante piano di risanamento delle aree compromesse con l’idea di restituire dignità a zone e quartieri che hanno avuto un’espansione senza criteri fissi.

Inoltre alle zone F (carattere turistico ricettivo) sono stati destinati oltre 2000 posti letto per la ricettività alberghiera.

“Siamo soddisfatti del lavoro complesso e straordinario che abbiamo fin ora compiuto” afferma la Sindaca Carla Medau “le nostre scelte erano ben precise, equità ed equilibrio nella valorizzazione del territorio che significa mettere i privati cittadini, gli imprenditori, i portatori di interesse in condizione di cogliere le opportunità di queste trasformazioni urbanistiche in modo diffuso e concreto”.

L'articolo Pula, approvata la prima adozione del PUC: il piano prevede tre grandi zone strategiche proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.