Pugno duro dell’amministrazione comunale di Carbonia contro l’abuso di alcol tra i giovanissimi che, soprattutto il fine settimana, abbandonano decine di bottiglie nelle piazze e nelle strade della citta: firmata un’ordinanza che vieta la vendita d’asporto e l’abbandono sul suolo pubblico. Per i trasgressori è prevista una sanzione sino a 500 euro.“In risposta al diffondersi nel territorio comunale, soprattutto tra i giovani dell’abuso di sostanze alcoliche – si legge nella nota istituzionale – che comporta gravi rischi per la salute nonché conseguenze deteriori per la cittadinanza dovute ai comportamenti usuali di coloro che siano sotto effetto di sostanze alcoliche, limitando altresì ai cittadini la fruizione ed il godimento degli spazi urbani per il clima di insicurezza che si viene a creare, soprattutto nelle ore serali e notturne, il comune ha emesso l’ordinanza”.Questa  prevede,  per i titolari o gestori di attività commerciali,circoli o associazioni private con somministrazione di alimenti e bevande ai soci, attività artigianali con vendita di beni alimentari di produzione propria e non e attività di somministrazione di alimenti e bevande, che operano nel centro abitato di Carbonia, il divieto di vendere o cedere a terzi, a qualsiasi titolo, bevande, anche alcoliche, in contenitori, bottiglie e bicchieri di vetro per asporto, dalle ore 15 alle 23 nelle giornate del sabato; l’obbligo di posizionare idonei contenitori, anche per il deposito dei rifiuti, in corrispondenza dell’area di ingresso ai locali, nonché negli spazi/aree occupate da dehor.Agli stessi è consentita la somministrazione di bevande e/o alcolici in contenitori e bicchieri di vetro esclusivamente all’interno dei propri locali e dei relativi dehors se autorizzati.A tal fine i titolari o gestori  sono responsabili della corretta applicazione e dovranno adottare, nei confronti dei propri avventori, le necessarie misure di controllo.A chiunque si trovi nel territorio  di Carbonia è divieto di depositare, anche temporaneamente, abbandonare e disperdere su suolo pubblico, contenitori e/o bottiglie in vetro o bicchieri o rifiuti in generale se non negli appositi contenitori, dalle ore 00:00 alle ore 24:00 (per l’intero arco della giornata) e sino al 31 marzo 2021.Il divieto di portare a seguito, per gli utenti della strada e/o gli avventori, nelle aree pubbliche, aperte al pubblico e soggette ad uso pubblico: bibite o contenitori, bottiglie e bicchieri di vetro, anche alcoliche, ovunque acquistati ed a qualsiasi titolo.Si precisa che in questo perimetro vengono altresì ricomprese tutte le aree verdi e tutte le aree e zone fruibili e accessibili pubbliche o ad uso pubblico ad eccezione delle superfici di somministrazione autorizzate, “dehors” etc.L’inosservanza degli obblighi comporterà una sanzione pecuniaria da 80 a 500 euro.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.