Oristano

Situazione sempre più difficile all’ospedale San Martino

Un quarto paziente positivo al coronavirus è morto in serata al Pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Oristano. Il decesso segue i tre precedenti registrati nelle giornate di ieri e di oggi.

Il paziente era ricoverato in gravi condizioni e avrebbe  avuto necessità di essere inserito in un reparto di terapia intensiva.  Purtroppo, però, neanche per lui vi è stata la disponibilità di un posto letto nelle strutture attrezzate dell’isola.

La situazione al Pronto soccorso dell’ospedale San Martino  di Oristano resta molto grave: i pazienti positivi al covid occupano una buona  parte della struttura e il personale è in estrema difficoltà anche perché alle  carenze d’organico in questi ultimi giorni si sono aggiunte anche le assenze per contagio da covid.

La scorsa notte si è reso necessario chiudere temporaneamente il presidio: il 118 ha dirottato altrove i pazienti che aveva necessità di  cure urgenti.

Lunedì, 31 gennaio 2022

razie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.