Oristano

Udienza preliminare questa mattina in Tribunale

I coniugi di Desulo accusati di aver ospitato Graziano Mesina almeno nell’ultima fase della latitanza sono comparsi questa mattina in Tribunale a Oristano per l’udienza preliminare.

Antioco Gioi, 56 anni, e sua moglie Basilia Puddu, 47 anni, agli arresti domiciliari da qualche giorno, sono arrivati alle 9 a Palazzo di Giustizia ed hanno eluso giornalisti e fotografi che li attendevano all’ingresso principale.

I due imputati – entrati dall’ingresso secondario per non farsi fotografare o riprendere dalle telecamere – sono difesi dall’avvocato Giovanni Cristian Melis, che è anche il sindaco di Desulo.

Nell’interrogatorio di garanzia si erano avvalsi della facoltà di non rispondere, ma in Tribunale il loro legale ha chiesto il patteggiamento. Ora si attende la decisione del giudice.

Sembra che subito dopo la cattura di Mesina, Antioco Gioi si sia addossato l’intera responsabilità della scelta di accogliere in casa il latitante, affermando che la moglie è completamente estranea ai fatti.

Entrambi sono accusati di favoreggiamento per aver ospitato il fuggitivo al piano terra della loro abitazione a Desulo.

-segue-

Martedì, 21 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.