Se il piano di ristrutturazione annunciato dalla società Douglas andasse in porto cancellerebbe trentacinque posti di lavoro distribuiti nelle undici profumerie in Sardegna che rischiano la
chiusura: “Siamo molto preoccupati per il contesto economico locale già in grave difficoltà” ha detto la segretaria regionale Filcams Nella Milazzo sottolineando che “questa vertenza, che colpirà
soprattutto donne con famiglia e figli a carico, rischia di produrre ulteriore disagio sociale”.

Per questa ragione il sindacato si oppone alla ristrutturazione
paventata dalla Douglas a livello nazionale, che prevede la chiusura
di 128 punti vendita, fra i quali gli 11 in Sardegna, e di altri 29 di
cui al momento non si conosce la collocazione territoriale ma non è
escluso che possa riguardare altre profumerie nell’Isola.

La comunicazione è arrivata lo scorso 8 febbraio, quando i vertici
della società hanno incontrato i sindacati di categoria Filcams Cgil
Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dando il via a un confronto ancora aperto
ma che registra già posizioni molto distanti. È il motivo che ha
portato le sigle a proclamare lo stato di agitazione in attesa di una
convocazione del ministero dello Sviluppo economico, con l’auspicio
che possa intervenire a difesa della continuità lavorativa e
aziendale.

Secondo la Filcams Cgil Sardegna, prima di parlare di chiusure
l’azienda dovrebbe presentare un piano industriale che salvaguardi
l’occupazione almeno fino alla fine della pandemia: “Per noi – spiega
la segretaria Nella Milazzo – ristrutturazione significa trovare
soluzioni che mettano in sicurezza la continuità occupazionale dentro
il quadro dello stato di crisi segnalato”.

Da qui l’appello affinché non vengano persi altri posti di lavoro
nell’Isola: “Non ce lo possiamo permettere – conclude Milazzo –
occorre fare di tutto per garantire l’occupazione, noi faremo tutto
ciò che è nelle nostre possibilità perché nessuno sia lasciato senza
tutele e senza prospettive, soprattutto in questo momento di emergenza
in cui il settore del commercio al dettaglio è in estrema crisi”.

L'articolo “Profumerie Douglas a rischio chiusura in Sardegna, 35 posti di lavoro sarebbero cancellati” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.