Cagliari, controlli per l’emergenza coronavirus: sanzionati due esercizi commerciali.

Continua con quotidiana incisività il lavoro della Guardia di Finanza di Cagliari a controllo del rispetto delle disposizioni emanate dall’Autorità di Governo per arginare la diffusione del Coronavirus.

L’impegno diuturno delle pattuglie dislocate sull’intero territorio della provincia ha finora condotto all’effettuazione di oltre 3700 controlli nei confronti delle persone – le quali non possono allontanarsi dalle proprie abitazioni se non per comprovate esigenze normativamente previste – nonché degli esercizi commerciali, non tutti autorizzati all’apertura e comunque tenuti ad osservare un preciso orario di esercizio.

I Finanzieri hanno riscontrato oltre 100 violazioni specifiche, che hanno riguardato tanto soggetti trovati all’esterno delle proprie abitazioni in violazione sia delle disposizioni nazionali che regionali, quanto esercizi commerciali, che, in trasgressione alle puntuali indicazioni, operavano nei giorni di prevista chiusura o addirittura, mimetizzavano la propria reale attività, simulando la produzione di beni o la fornitura di servizi considerati, dalla norma, necessari per la collettività.

E’, ad esempio, il caso di un imprenditore tessile la cui attività commerciale è stata riscontrata aperta nonostante la specifica tipologia non rientrasse tra quelle per cui è attualmente consentita l’operatività.

A tal proposito, il titolare dell’impresa ha dichiarato che stava operando in regime di “deroga”, alla luce del fatto che la sua azienda produceva mascherine facciali ad uso medico.

L’approfondimento del controllo ha però evidenziato che la società non solo non stava producendo e commercializzando mascherine chirurgiche – atteso che le stesse erano sprovviste delle necessarie certificazioni e autorizzazioni previste per legge e pertanto da intendersi non ad uso antibatterico o antivirale – ma che risultava altresì sprovvista di alcuna autorizzazione della locale Prefettura che consentisse l’operatività dell’azienda in deroga alle attuali disposizioni vigenti.

La società per tali circostanze è stata segnalata all’Autorità Prefettizia per l’irrogazione di una sanzione pecuniaria da un minimo di 400 ad un massimo di 3.000 euro nonché per la sospensione dell’attività da un minimo di 5 ad un massimo di 30 giorni.

Alle medesime sanzioni è stato sottoposto un commerciante il quale, sulla vetrina del suo piccolo emporio, reclamizzava con appositi piccoli manifesti che all’interno della propria attività commerciale venivano venduti prodotti igienizzanti e sanificanti.

I controlli effettuati dalle Fiamme Gialle hanno invece appurato che nel negozio venivano venduti altri tipi di articoli (casalinghi, articoli da regalo, ecc.) e che non vi fosse alcuna traccia dei promossi prodotti igienizzanti: lo stratagemma “pubblicitario” era stato quindi utilizzato dal venditore per tenere aperta la propria attività commerciale nonostante la stessa non rientrasse tra le categorie autorizzate espressamente dalle disposizioni vigenti.

Sul fronte dei controlli alle persone trovate al di fuori delle proprie abitazioni per la verifica della sussistenza delle “comprovate esigenze”, i Finanzieri, nel novero dei diversi segnalati nei giorni scorsi, hanno individuato anche dei ragazzi in possesso di sostanze stupefacenti: 1 spinello, 0,4 grammi di cocaina e 2,7 grammi di marijuana il quantitativo di droga sequestrata, mentre per tre soggetti è scattata la segnalazione alla Procura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti e per uno la denuncia all’Autorità Giudiziaria per il reato di spaccio.

Le future attività delle Fiamme Gialle cagliaritane proseguiranno per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria, al fine di garantire ogni scrupolosa azione a tutela della collettività locale, nel solco delle direttive emanate dalla locale Autorità Prefettizia nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, volte a materializzare “sul campo” tutte le misure di contenimento della diffusione del “Coronavirus”.

L'articolo Prodotti sanificanti e mascherine non a norma: sanzionati due negozi a Cagliari proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.