Monserrato – “Primi Passi”: c’è tempo ancora sino al 12 marzo per partecipare alla manifestazione di interesse riservata alle strutture per l’infanzia 0-3 anni– pubbliche e private, convenzionate e non convenzionate con il Comune, ricadenti nel territorio. Il Comune di Monserrato, guidato dal sindaco Tomaso Locci, con l’ssessora alle Politiche Sociali, Lavoro e Famiglia Tiziana Mori ha aderito all’avviso della Regione Sardegna con cui si intendono rafforzare i servizi socio-educativi per la prima infanzia, tramite una complessiva revisione dell’offerta, attuata attraverso la riprogettazione dei servizi di supporto alla famiglia, consistenti nell’impostazione di programmi di didattica a distanza, finalizzati sia al sostegno genitoriale che a favore dei bambini.Nello specifico, i servizi da rafforzare sono quelli  socio-educativi che abbiano subito variazioni o rimodulazioni dell’offerta formativa ed educativa a seguito dell’emergenza sanitaria determinata dal COVID-19.Ai sensi dell’Avviso RAS “Primi Passi”, i soggetti interessati possono presentare istanza per l’ottenimento di due diverse misure di interventi: Intervento 3 – Supporto alla famiglia, tramite la riformulazione dei servizi in seguito all’emergenza COVID-19: finalizzato ad ottenere un contributo mensile massimo di € 35,00 per ogni bambino iscritto + un contributo fisso proporzionale al numero di posti autorizzati al funzionamento, per un periodo massimo di 11 mesi a decorrere dalla data del 01 febbraio 2020, a copertura dei costi sostenuti/da sostenere per la complessiva revisione dell’offerta educativa a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19, con particolare riferimento ai servizi rivolti ai bambini disabili. Intervento 8 – Supporto al mantenimento delle strutture per l’infanzia nei Comuni in cui i servizi sono stati danneggiati dall’emergenza COVID-19: finalizzato ad ottenere un contributo mensile massimo di € 70,00 per ogni bambino iscritto + un contributo fisso proporzionale al numero di posti autorizzati al funzionamento, per un periodo massimo di 11 mesi a decorrere dalla data del 01 febbraio 2020, a parziale copertura dei costi di gestione sostenuti/da sostenere per il mantenimento dei servizi in essere e l’adeguamento degli stessi alle esigenze imposte dalla fase 2 e delle successive esigenze organizzative scaturite dalla pandemia COVID-19.Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 12 marzo 2021 al fine di consentire il corretto espletamento delle procedure di predisposizione delle richieste di finanziamento e caricamento delle stesse nel sistema informatico regionale SIPES.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.