Primavera con gli amici del Romanico: quattro conferenze on-line
Il presidente dell’associazione Figus: “Aperte ai soci e agli amanti della storia sarda”

L’Associazione culturale Itinera Romanica-Amici del Romanico propone un ciclo di quattro conferenze dedicate al Romanico Sardo.

“Il ciclo di conferenze programmato dal direttivo dell’Associazione è stato curato dalla professoressa Rossana Martorelli, preside della facoltà di Lettere dell’Università di Cagliari e dirigente degli Amici del Romanico”, spiega il presidente Antonello Figus, “si terranno on-line e saranno visibili in diretta sulla pagina Facebook Amici del Romanico, dai soci e da quanti saranno interessati all’argomento”.

“L’attività, solitamente molto frenetica, della Associazione ha chiaramente risentito nell’ultimo anno delle restrizioni legate alla pandemia in corso”, prosegue Figus, “ma con questa iniziativa si vuole tenere alta l’attenzione di promozione e di divulgazione dei temi legati al Romanico Sardo”.

La prima delle quattro conferenze è calendarizzata per il giorno 14 maggio con inizio alle 17. Il tema trattato sarà legato alla figura di Dante Alighieri, e si inserisce chiaramente fra le tante iniziative promosse in tutta Italia per il 700° anniversario della sua morte.

La conferenza dal titolo “La Sardegna ai tempi di Dante“ sarà presentata da Andrea Pala, professore di Storia dell’Arte Medioevale presso l’Università di Cagliari.

Anche la seconda conferenza sarà dedicata al Sommo Poeta ed è in programma per il giorno 21 maggio dalle 17. Tema dell’incontro sarà “La Sardegna nella Divina Commedia”. I professori Giovanni Serreli e Fabio Pinna faranno rivivere e visitare i luoghi della Sardegna dei quali Dante parla nella sua opera più importante e conosciuta in tutto il mondo.

Antonello Figus

La terza conferenza riporta a un tema sardo: si parlerà dei diversi stili di campanili presenti nell’ampio scenario delle chiese romaniche sarde. L’appuntamento è per il giorno 28 maggio, dalle 17. Interverranno i professori Nicoletta Usai e Marco Mangino.

La quarta e ultima conferenza sarà una visita guidata ai monumenti romanici.

“Sarà una visita virtuale alla Basilica Romanica più grande per dimensioni in Sardegna, San Gavino di Porto Torres”, precisa il presidente Figus. “Grazie allo straordinario lavoro portato avanti dal Centro Studi Basilica San Gavino di Torres, e dal suo Presidente Giuseppe Piras potremo seguire una interessante ricostruzione in 3D della Basilica e la presentazione di un virtual tour , che Prof. Piras ci presenterà con Lorenzo Ramacciano della AR3D”.

L’ultima conferenza è prevista per il 4 giugno, dalle 17.

“Chiaramente le conferenze sono aperte alla visione per tutti gli oltre 500 soci iscritti ad Amici del Romanico, ma anche ai tanti studiosi, amanti della storia e dell’architettura o semplici curiosi, di sfogliare in compagnia dei relatori pagine importanti della storia, dell’architettura e della fede del grande patrimonio rappresentato dal Romanico in Sardegna”, conclude il presidente dell’associazione, Antonello Figus.

La locandina

Lunedì, 10 maggio 2021

L'articolo Primavera con gli amici del Romanico: quattro conferenze on-line sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.