Gup Milano,a giudizio ex vertici congregazione.Violenze a Novara

(ANSA) - MILANO, 16 FEB - Sono state mandate a processo per le accuse, a vario titolo, di tentata estorsione e favoreggiamento cinque persone, ex vertici dei Legionari di Cristo, finite indagate nell'inchiesta, che era passata da Novara a Milano, su presunte pressioni per far ritrattare una vittima di abusi. Abusi commessi, come già stabilito dalla Cassazione, nel seminario di Novara della congregazione religiosa dall'allora rettore Vladimir Resendiz Gutierrez, già condannato con sentenza definitiva a 6 anni e mezzo e ridotto allo stato laicale.

Lo ha deciso il gup di Milano Patrizia Nobile, accogliendo la richiesta di rinvio a giudizio del pm Alessia Menegazzo, del dipartimento guidato dall'aggiunto Letizia Mannella. A maggio inizierà il processo per Luca Gallizia, Oscar Nader Kuri, Victor De Luna, Corrado D'Agostino e Manuel Cordero Arjona. L'inchiesta 'bis' sui presunti tentativi di far ritrattare il ragazzino, che aveva denunciato gli abusi avvenuti nel 2013, era stata trasferita per competenza territoriale a Milano, perché i reati sarebbero stati commessi nel capoluogo lombardo. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.