Cagliari

Venerdì una tavola rotonda online organizzata da Adiconsum Sardegna

Le pratiche commerciali scorrette provocano ogni anno un danno da milioni e milioni di euro ai cittadini, modificando le scelte economiche e i comportamenti degli utenti attraverso prassi illegittime, aggressive o ingannevoli che si ripercuotono sui portafogli delle famiglie della regione.

Lo denuncia Adiconsum Sardegna, che sul tema ha organizzato per venerdì 18 febbraio alle 16 una tavola rotonda online, dal titolo “Consumatori e imprese: il patto di lealtà e il costo sociale delle pratiche commerciali scorrette”.

È annunciata la partecipazione di Agcm, Regione Sardegna, Cisl, Camere di commercio, Egas e Consumerismo, oltre alla Commissione parlamentare tutela consumatori. Introdurrà il dibattito Giorgio Vargiu, presidente di Adiconsum Sardegna. Con lui ci sarà anche il direttore di Sardegna Uno, Mario Tasca,  nel ruolo di moderatore.

Alla base del proliferare delle pratiche commerciali scorrette, secondo Adiconsum Sardegna, vi sono anche la carenza di controlli puntuali e affidabili, i tempi biblici della giustizia, la mancanza di certezza della pena, le normative di difficile interpretazione per i cittadini, e i limitati poteri delle Authority.

“Qualcosa però sta cambiando”, spiega l’associazione: “la costituzione della Commissione parlamentare d’inchiesta a tutela dei consumatori e degli utenti, la riforma delle nomine della autorità indipendenti previste nella legge annuale sulla concorrenza, l’arrivo sulla scena nazionale di operatori che hanno deciso di impostare la loro attività commerciale sul patto di lealtà, potrebbero presto portare importanti novità in favore degli utenti”.

Adiconsum Sardegna ospiterà il dibattito (che precede il congresso regionale) sulla propria pagina Facebook. La lista degli interventi comprende i nomi di Gavino Manca, della Commissione parlamentare tutela consumatori/utenti; Giovanni Calabrò, per la Direzione generale tutela del consumatore AGCM; Gianni Chessa, assessore regionale al Commercio; Maurizio De Pascale, presidente della Camera di commercio di Cagliari/Oristano; Fabio Albieri, presidente EGAS; Luigi Gabriele, presidente di Consumerismo; Federica Deplano, presidente di MDC Cagliari; Giorgio Vidili, presidente di Cittadinanzattiva Sardegna; Gavino Carta, segretario generale CISL sarda; e infine Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale.

Mercoledì, 16 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.