L'operazione dei carabinieri dopo l'individuazione e la perquisizione di due auto sospette

PORTO TORRES. I carabinieri della compagnia di Porto Torres hanno arrestato tre persone per detenzione e spaccio di stupefacenti. L'operazione condotta ieri 18 febbraio ha portato  in carcere P.R., imprenditore di 29 anni, R.A., 42 anni, e S.M., operaio di 56 anni, tutti abitanti a Porto Torres e già noti alle forze dell'ordine.

I tre, a bordo di due diverse autovetture, stavano procedendo con andatura sostenuta e con una modalità che ha attirato i sospetti dei militari operanti: sembrava che la prima auto, condotta da uno dei tre, facesse da apripista a quella dove si trovavano i primi due. Poco prima del loro ingresso nel centro abitato, le due auto sono state fermate contemporaneamente per un controllo stradale. L’atteggiamento tenuto dai tre uomini ha indotto sospetti nei loro riguardi, confermati dalla successiva perquisizione a cui sono stati sottoposti.

Nel veicolo dove si trovavano i primi due, è stata rinvenuta una busta plastica di colore nero contenente 10 kg di marijuana. Nell’auto del terzo uomo, è stato invece rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di 19,5 cm, di cui 9 cm di lama.

La perquisizione è stata, quindi, allargata alle abitazioni e agli altri luoghi in uso ai tre suddetti, portando al rinvenimento, presso l’abitazione del primo uomo di 80 grammi di cocaina; un bilancino di precisione con tracce di stupefacente e ulteriori 0,19 grammi di marijuana; presso l’abitazione del secondo uomo di 2 grammi di “mannite” (sostanza utilizzata per il cosiddetto “taglio” della sostanza stupefacente, al fine di aumentarne la quantità e, conseguentemente, la redditività), un bilancino di precisione, 7 cartucce calibro 9 nato e 5 cartucce calibro. 5.56 nato (munizionamento per armi da guerra); presso una pertinenza dell’abitazione del terzo uomo di 25 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, un trita-marijuana. su disposizione del p.m. di turno.

I tre sono stati condotti presso la casa circondariale “Cesare Bacchiddu” di Bancali, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto e degli eventuali successivi provvedimenti nei loro confronti. tutto il materiale rinvenuto e’ stato sequestrato.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.