Ponti e viadotti sardi: via alle verifiche sulla sicurezza
Regione e Università attuano il primo censimento per la prevenzione del rischio

La crepa sul ponte Santa Chiara nel territorio di Ula Tirso

Parte l’attività di ricerca per la pianificazione e programmazione degli interventi infrastrutturali su ponti e viadotti sardi. La Giunta regionale, nell’ambito dell’accordo di collaborazione tecnico scientifica con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambiente e Architettura (DICAAR), ha dato il via libera all’attuazione del Protocollo di Intesa tra Regione e Università di Cagliari per l’avvio del primo censimento e studio delle condizioni statiche e di verifica di sicurezza di ponti e viadotti, con la definizione di una metodologia di analisi dello stato delle strutture stradali.

Lo scopo dell’Intesa è di dotare la regione di uno strumento agile, ma allo stesso tempo fondato su forti presupposti scientifici, finalizzato alla prevenzione del rischio e alla verifica dell’efficacia delle manutenzioni, a vantaggio della salvaguardia e tutela della sicurezza degli utenti delle strade. Continua quindi l’attività della Regione tesa a portare avanti iniziative e attività finalizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza delle infrastrutture viarie, sia con interventi per la riduzione dell’incidentalità delle strade, sia con opere di manutenzione e consolidamento di ponti e viadotti.

L’attività con l’Università prenderà avvio da un primo censimento e studio delle condizioni statiche e dalla verifica sulla sicurezza delle opere lungo la rete stradale della Sardegna, infrastrutture per la gran parte in esercizio da diversi decenni e la cui vetustà richiede un piano di lavoro finalizzato all’individuazione e programmazione delle priorità di intervento.

Il Protocollo d’Intesa siglato tra l’Assessorato dei Lavori Pubblici e l’Università degli Studi di Cagliari per la “Collaborazione tecnica scientifica in materie di comune interesse”, approvato qualche mesa fa dalla Giunta regionale, è basato su quattro aree tematiche: la sicurezza e l’adeguamento funzionale delle infrastrutture di trasporto, in particolare, della viabilità della regione; la qualità architettonica delle opere pubbliche; lo sviluppo di un modello socio-economico da applicarsi al Piano regionale della portualità turistica che ne analizzi la sostenibilità e che abbia tra i propri riferimenti politiche di green economy; lo sviluppo della pianificazione delle infrastrutture, studi sugli impatti e valutazioni di carattere ambientale.

Lunedì, 4 gennaio 2021

L'articolo Ponti e viadotti sardi: via alle verifiche sulla sicurezza sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.