La protezione delle dune, il fronte mare del parco degli Anelli e uno spazio eventi nell’ex cava Cannas. E poi scuola, riqualificazione energetica, ecocentri e bus elettrici. Tutto entro il 2023 coi 78 milioni del React Eu chiesto dal sindaco Paolo Truzzu. “Sostenibilità, verde, inclusione, economia circolare, innovazione e turismo e si tratta di risorse da spendere entro il 2023”, ha dichiarato il primo cittadino.

Ed ecco tutti i progetti: 2,5 milioni per una serie di interventi sull’innovazione per fornire servizi e migliorare il rapporto con i cittadini ( digitalizzando tributi, sistemi culturali, verde e anagrafe); – 1,5 milioni per ampliare il sistema wifi di accesso libero e creare sistemi di monitoraggio del microclima urbano; – 10 milioni per l’ampliamento della rete di mobilità elettrica nel trasporto pubblico locale attraverso il Ctm (per acquistare 15 bus elettrici); – 6 milioni per gli ecocentri in via San Paolo, via dei Valenzani, via Abruzzi e per la stazione di trasferenza sulla 131 dir; – 6 milioni per sostenere le attività economiche cittadine tramite contributi per favorire la ripresa con investimenti per adeguamenti strumentali per l’efficienza energetica, l’abbattimento di emissioni (anche acustiche) e l’incremento della competitività; – 4 milioni per creare una carta servizi digitale per le attività turistiche e produttive locali e una nuova cartellonistica turistica cittadina; – 5 milioni per riqualificare il verde scolastico come verde didattico creando aule didattiche all’aperto, orti e frutteti scolastici e gestire i flussi per affrontare la pandemia; – 11 milioni di euro per il completamento sul fronte mare del parco degli anelli di Sant’Elia; – 1 milione per le associazioni e le palestre sportive per le attività all’aperto; – 1,8 milioni per progetti per le scuole per integrare le risorse per i Piani di Offerta Formativa e coprogettare le attività didattiche e spazi di apprendimento inclusivi; – 5 milioni per riqualificare l’ex cava Cannas nel versante est di Monte Urpinu e completare l’allestimento del sito per ospitare eventi culturali e musicali; – 800.000 euro per interventi sul Poetto con l’obiettivo di migliorare la protezione del sistema dunale e modificare strutturalmente gli ingressi; – 600.000 euro per educazione ambientale e conoscenza ambientale nelle scuole; – 11 milioni di euro per la riqualificazione energetica del palazzo civico di Via Roma; – 11 milioni di euro per la riqualificazione energetica Via Sonnino.

“Truzzu, dopo aver mandato a Roma la richiesta per investire 200 milioni di euro per un tunnel sotto via Roma (dimostrando di non aver capito perchè l’Europa ci sta prestando tutti questi soldi) ieri ci ha annunciato che – anche lui in una splendida solitudine – ha inviato le schede per i fondi del React Eu che si affiancheranno quelli del Next Generation EU”, spiega Matteo Lecis Cocco Ortu, Pd. “senza le interrogazioni fatte dalla minoranza non avremmo nemmeno saputo che il Comune stava lavorando a proposte per il Recovery. E mai siamo stati interpellati per dare un contributo

L'articolo Poetto, parco di Sant’Elia e concerti a Monte Urpinu: pioggia di milioni su Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.