Inquietante episodio in una scuola d'infanzia: la piccola vittima è stata accompagnata in ospedale per la profilassi del caso

PIRRI. Inquietante episodio in una scuola dell'infanzia di Pirri: uno scolaretto di circa 4 anni ha trovato nel cortile del plesso scolastico una siringa usata e per gioco ha fatto una puntura a un compagnetto. Il pianto del piccolo ha attirato l'attenzione delle maestre che vigilavano sui bambini, facendo scattare l'allarme per quanto avvenuto, informando subito la dirigente scolastica e contattando i genitori del piccolo che si sono subito precipitati a scuola. Immediato l'accompagnamento del bambino all'ospedale per l'adozione urgente di tutte le misure sanitarie del caso, prima fra tutte la profilassi anti hiv.

Il grave episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri giovedì 25 marzo nella scuola per l'infanzia di via Corona a Pirri, chiusa nei quindici giorni precedenti per le disposizioni anti Covid-19, mentre gli scolaretti, beneficiando della bella giornata di sole, giocavano all'aperto nel dopo pranzo sotto gli occhi vigili delle maestre. Il cortile era stato controllato anche la mattina, come avviene quotidianamente, dal personale ausiliario della scuola e la siringa non è stata vista.

L'ha trovata invece uno degli scolaretti, l'ha raccolta e per gioco ha ripetuto quanto visto ripetutamente di questi tempi in televisione e in foto sui giornali relativamente alle vaccinazioni anti Covid-19: l'ago sarebbe penetrato, sembra solo superficialmente, nella cute del piccolo compagnetto, la cui reazione è stata quella del comprensibile pianto per il dolore della puntura. Le sua maestra e le colleghe presenti sono intervenute e capito cosa era successo, dandosi urgentemente da fare per soccorrere lo scolaretto e informare i genitori e il dirigente scolastico Valentino Pasquale Pusceddu di quanto accaduto. Poi l'accompagnamento del bambino all'ospedale e tutte le cure del caso.

La maestra ha già provveduto ad inoltrare una relazione sulla vicenda al capo di istituto, che a sua volta ha informato i carabinieri. La situazione di rischio a cui è esposta la scuola dell'infanzia di via Corona sarebbe già stata segnalata dal dirigente scolastica al Comune e alle altre istituzioni preposte. Proprio davanti al plesso scolastico, una volta alla settimana si tiene il mercatino rionale e numerose bancarelle vengono posizionate propria davanti alla scuola.

Quando finisce il mercatino, la strada è colma di sporcizia e di scarti delle vendite ambulanti che talvolta finiscono anche dentro il cortile della scuola. I rifiuti rimarrebbero in strada anche alcuni giorni prima di essere ritirati. Ma c' è anche - ed è quello che sembra essere all'origine dell'incidente accaduto fra scolaretti – un aspetto ancor più inquietante: l'edificio scolastico non è sufficientemente sorvegliato e nel perimetro esterno e all'interno del cortile vengono abbandonate siringhe usate, bottiglie rotte di bevande alcoliche e altri rifiuti di vario genere, lasciati lì da giovinastri che la sera si ritrovano sul posto.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.