Pio, la tartaruga Caretta, torna finalmente a casa
Verrà liberata nell’istmo di San Giovanni di Sinis

Foto Comune di Cabras

Dopo più di tre mesi di osservazione quotidiana da parte dei ricercatori domani, mercoledì 5 agosto, Pio, torna a casa. La liberazione di questa tartaruga Caretta Caretta, a cura degli operatori del Centro di recupero del Sinis e dell’Area marina protetta, è prevista intorno alle 19.30 nell’istmo di San Giovanni di Sinis, a Tharros, una volta superato l’ingresso agli scavi.

A metà aprile, l’esemplare di tartaruga è stata recuperata gli esperti del Centro di recupero del Sinis e dell’Area marina protetta.

La tartaruga, lunga 47 centimetri e dal peso di 11 chili, era finita  accidentalmente nelle reti di Pier Paolo Manca, pescatore professionista di Cabras, a largo di Torre dei Corsari.

Il pescatore e i suoi collaboratori avevano chiamato gli operatori Cres e Amp, perché la prendessero in custodia.

Una storia a lieto fine per Pio che, altrimenti, non sarebbe sopravvissuta a un semplice rilascio in mare. Infatti la tartaruga al momento del ritrovamento appariva poco reattiva agli stimoli. A causa della lunga permanenza sott’acqua Pio evidenziava un’anomalia a livello polmonare, risultante da tac ed esami eseguiti alla clinica veterinaria “Due mari” di Oristano.

Martedì, 4 agosto 2020

L'articolo Pio, la tartaruga Caretta, torna finalmente a casa sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.