Piazza Yenne completamente vuota, nella Cagliari in zona arancione esplodono la crisi e la tristezza. “Tutti pronti a fotografare le piazze piene, a me fa più paura fotografarle vuote. Ancora vuote!”, scrive Alice Marracini. Piazza Yenne, 23 marzo 2021 ore 09.52: guardate la città e quale contraccolpo sta subendo, dalla zona bianca al mini lockdown. Questa volta rabbia e disperazione, un anno dopo quasi nella stessa situazione e dopo l’illusione di essere quasi usciti dal tunnel, stanno purtroppo lasciando spazio a sconforto e rassegnazione.

Tantissimi bar del centro hanno scelto questa volta di non aprire per l’asporto, e così anche rinomate pasticcerie. La città questa volta si scopre vuota, soprattutto dentro il cuore.  tanti scelgono di chiudere per non accumulare debiti e per non soffrire ancora di più. Mentre i ristori sono pochi, ci sono camerieri che prendono 250 euro di cassa integrazione al mese e non hanno neanche i soldi per fare la spesa. Questa è Cagliari, oggi: per colpa di un algoritmo forse, e dell’irresponsabilità di pochi. Un intero anno di sacrifici per ritrovarci così. Semplicemente, vuoti. Sembra di essere in guerra. Proprio lì, al centro della guerra sanitaria.

L'articolo Piazza Yenne completamente vuota, nella Cagliari in zona arancione esplodono la crisi e la tristezza proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.