Cagliari

La Commissione regionale ha espresso parere favorevole alle linee guida: niente accorpamenti né ridimensionamenti

Già concessa per l’anno scolastico in corso, è  stata richiesta anche per il prossimo anno la deroga per l’assegnazione di un dirigente scolastico per l’istituto comprensivo di Ghilarza, nonostante il basso numero di alunni.

Stamane la II Commissione del Consiglio regionale “Lavoro, cultura e formazione professionale”, presieduta dal consigliere regionale del Psd’Az Alfonso Marras, ha espresso all’unanimità parere favorevole alle linee guida per il cosiddetto piano di dimensionamento scolastico 2022-2023, approvato dalla giunta lo scorso 8 ottobre.

Il documento, illustrato nel parlamentino della Pubblica Istruzione dall’assessore Andrea Biancareddu (Udc), non prevede accorpamenti e ridimensionamenti, né soppressioni tra i punti di erogazione.

L’atto della programmazione per la definizione delle autonomie scolastiche e dei servizi per le scuole di ogni ordine e grado, ribadisce l’opportunità della riduzione della soglia minima del numero di alunni necessario per l’assegnazione di un dirigente scolastico e di un direttore dei servizi amministrativi, passando dai 600 alunni a 500 alunni e dai 400 alunni ai 300 alunni per i comuni montani e le isole minori.

Alfonso Marras
Alfonso Marras

La deroga a tali limiti, così come spiegato dall’assessore Biancareddu, già concessa lo scorso anno alla luce dell’emergenza per il Covid-19, è stata quindi formalmente richiesta, anche per l’annualità 2022-2023, al Ministero dell’Istruzione. L’esponente della giunta regionale auspica, così come sollecitato anche dal consigliere del Pd Piero Comandini, il coinvolgimento e il sostegno dei parlamentari eletti in Sardegna, affinché la proposta possa essere inserita in norma, magari in sede di approvazione della legge di Stabilità.

Gli istituti che non rispettano i limiti dei 500 e 300 alunni sono complessivamente 25. L’unico istituto in provincia di Oristano è quello di Ghilarza, che ha sedi anche a Sedilo. Sono 12 quelli in provincia di Cagliari (DDS Is Mirrinios; CD via Castiglione; IIs Atzeni di Capoterra; IC Carbonia, ITC Mattei di Decimomannu, IC Guasila; Pitagora di Isili; Ic Mandas di Mandas; Istituto comprensorio di Narcao; IC Santadi; IC Settimo San Pietro; Ic Siliqua); 7 in provincia di Nuoro (IIS Businco di Jerzu; IC Orani; IC Orgosolo; IC Orotelli; IC Motzo Silanus-Bolotana; IC Tertenia; IC Villagrande); 5 in provincia di Sassari (IC Arborea di Castelsardo; IC Osilo; IC San Teodoro; IC Sennori e IC Usini).

Andrea Biancareddu
Andrea Biancareddu

L’assessore Biancareddu, nel corso del suo articolato intervento, ha ringraziato il personale della scuola, gli alunni e le famiglie, per gli sforzi fatti “nei giorni difficili della pandemia” e dopo aver rammentato “i tanti disagi provocati dalla didattica a distanza” e l’impegno della Regione “per non fermare gli interventi nel campo dell’edilizia scolastica”, si è detto soddisfatto per i risultati della campagna vaccinale. “Siamo la Regione con la più alta percentuale di alunni vaccinati”, ha dichiarato l’esponente dell’Udc, “e contiamo il 94% dei dirigenti scolastici e il 92% del personale scolastico già vaccinato”.

Il direttore dell’ufficio scolastico regionale, Francesco Feliziani, ha invece posto in luce quelle che ha definito “le problematiche della rete scolastica in Sardegna” e che riguardano 25 istituti “sottodimensionati anche rispetto ai parametri in deroga per il numero minimo di alunni necessari per il mantenimento dell’autonomia scolastica”.

Cagliari - Latte Arborea- Convegno - Colazione - Francesco Feliziani
Francesco Feliziani

“Manca un intervento deciso sulle realtà scolastica troppo piccole”, ha detto Feliziani, “e sottolineo il ritardo con il quale si procede sul piano di dimensionamento scolastico, considerato che la commissione consiliare soltanto oggi è chiamata ad esprimere un parere sulle linee guida e non già sul piano che però deve essere approvato entro la fine dall’anno”.

Dopo gli interventi della consigliera dei Progressisti, Laura Caddeo (“resta il problema dell’infrastrutturazione digitale per la scuola sarda”) e della pentastellata Desirè Manca (“chiedo che siano forniti i dati ufficiali sull’abbandono scolastico nella nostra isola”), i consiglieri del centrodestra, Dario Giagoni (capogruppo Lega) e Franco Stara (Iv) hanno preso parola su una questione di carattere prettamente politico e hanno comunicato al presidente Marras l’indisponibilità dei consiglieri dei rispettivi gruppi consiliari a partecipare a riunioni della commissione, fino a quando non saranno rinnovate le cariche, così come stabilito dal regolamento interno che fissa in trenta mesi (scadenza dunque il 4 ottobre scorso) la durata della nomina a presidente e vice presidente.

Giovedì, 4 novembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.