L'uomo è stato prelevato nella comunità terapeutica dove risiedeva e accompagnato dai carabinieri nella casa circondariale di Uta

IGLESIAS. Dopo quattro anni, la Giustizia presenta il conto all’autore di un omicidio preterintenzionale avvenuto a Capoterra il 13 febbraio 2018. Ieri a Iglesias, i carabinieri della hanno eseguito a carico di Ignazio Siddi, 46 anni di Capoterra, ma di fatto domiciliato a Iglesias presso la comunità terapeutica “Casa Emmaus” in località San Lorenzo, disoccupato con precedenti denunce a carico, un ordine di carcerazione trasmesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

L'uomo è stato prelevato presso la comunità in cui risiede, condotto in caserma dove gli è stato notificato il provvedimento e quindi trasferito al carcere di Uta dove dovrà scontare la pena residua di 7 anni e mezzo di reclusione poiché riconosciuto colpevole dei reati di lesioni personali e omicidio preterintenzionale. Quel giorno del 2018, i carabinieri del Radiomobile di Cagliari, allertati dalla centrale operativa del 112, erano accorsi i in Via Sebastiano Satta a Capoterra, dove c’era il corpo del pensionato Vincenzo Crisponi (allora 58 anni), riverso a terra in posizione supina e in evidente stato di difficoltà respiratoria.

Poco prima, era stato aggredito per futili motivi e violentemente malmenato da Ignazio Siddi, alla presenza di un suo amico. I due si erano allontanati facendo perdere le proprie tracce immediatamente dopo l'aggressione, ma erano stati presto rintracciati dai militari: l’autore del pestaggio nelle adiacenze della stessa via Satta dove, alla vista dei militari, aveva tentato di disfarsi di un taglierino e di un coltello che portava addosso, gettati all'interno di un cassonetto dei rifiuti posto nelle immediate vicinanze.

Il testimone era stato poi localizzato e fermato vicino a casa sua. Il personale medico intervenuto sul luogo dell’aggressione, dopo vari tentativi di rianimazione della vittima, non riusciti per sopraggiunte complicazioni e successivo arresto cardiocircolatorio, avevano infine dovuto constatare il decesso.(luciano onnis)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.