Tremila ricci di mare sono stati sequestrati e rigettati, ancora vivi, in mare, dagli uomini della Guardia Costiera di Carloforte, intervenuti nelle acque dell’isola di San Pietro, per un’operazione di contrasto alla pesca abusiva. E, infatti, sono state beccate due imbarcazioni con, a bordo, alcuni pescatori intenti a pescare ricci. Un’operazione vietata nelle acque di San Pietro, sito di interesse comunitario, sia per i pescatori professionisti che per quelli sportivi. Le attività di controllo hanno portato, oltre al sequestro del pescato, anche a tre multe, per un totale di 4500 euro. Le operazioni rientrano nell’ambito delle attività poste in essere dalla Guardia Costiera di Carloforte al fine di garantire il rispetto delle normative a tutela dell’ambiente e della risorsa ittica. Mirati controlli in contrasto al fenomeno della pesca illegale dei ricci di mare proseguiranno nei prossimi giorni in considerazione delle festività pasquali.

L'articolo Pescano 3mila ricci nell’area marina protetta dell’isola di San Pietro, maxi multe ai pescatori “furbetti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.