Pesca dei ricci bloccata: il Ministero dice no alla deroga nell’Area marina del Sinis
Il sindaco di Cabras chiede un sostegno per i pescatori

Il Ministero della Transizione ecologica non ha accolto la richiesta di deroga al divieto della pesca dei ricci avanzata dal Comune di Cabras e riferita al territorio di competenza dell’Area marina Sinis – Mal di ventre. E’ stata la stessa amministrazione comunale a renderlo noto in serata.

Il diniego è stato notificato al Comune e alla Regione.

Secondo quanto riferito dal Comune la richiesta di deroga per la stagione di pesca 2020/2021 presentata dall’Amministrazione comunale non è stata accolta “in quanto non sussistono le condizioni ambientali adatte per garantire la sopravvivenza della specie, che risulta in una situazione di estremo allarme nonostante l’assenza di prelievo nell’ultimo anno”.

Il Ministero fa presente di aver acquisito “in data 26.02.2021 il parere tecnico scientifico dell’ISPRA, che dopo aver esaminato e valutato la documentazione disponibile, relativa anche agli anni passati, ha ritenuto che non possano essere autorizzate ulteriori attività di prelievo del Riccio di mare, ravvisando l’urgenza dell’applicazione immediata di tutte le misure necessarie per consentire alla popolazione della specie in oggetto di tornare ad una situazione di naturalità ed equilibrio”.

Nella stessa nota il Ministero inoltre sollecita il Comune di Cabras, ente gestore dell’Area marina, le forze di polizia e la capitaneria di porto, affinché mettano in atto le azioni concrete ed efficaci per il contrasto del prelievo illegale del riccio di mare nell’Area marina protetta Sinis – Mal di ventre.

Andrea Abis

“Tenuto conto di quanto premesso duole prendere atto del fatto che le richieste dell’AMP non siano state accolte anche laddove veniva proposto un numero minimo di giornate di pesca”, ha dichiarato il sindaco Andrea Abis. “Comprendo il forte stato di disagio economico della categoria e non smetterò di riproporre all’attenzione del Ministero e della Regione l’attivazione di progetti speciali e qualunque ulteriore possibile azione di sostegno e supporto degli operatori, anche in anticipo rispetto all’auspicata ipotesi di un piano di fermo di pesca triennale. Come sottolineato nella nota del Ministero”, ha aggiunto il primo cittadino, “rimane invece escluso qualunque intervento da parte del sindaco di apertura autonoma della pesca, in deroga al divieto previsto dal regolamento”.

Mercoledì, 10 marzo 2021

L'articolo Pesca dei ricci bloccata: il Ministero dice no alla deroga nell’Area marina del Sinis sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.