Pediatra trasferita da Solarussa, ecco le opzioni per le famiglie
L’Assl ha chiesto alla Regione una deroga al tetto massimo di assistiti

Le famiglie dei bambini che finora avevano come pediatra la dottoressa Elisabetta Alia – trasferita dall’ambito 2 di pediatria del distretto socio-sanitario di Oristano, con l’ambulatorio a Solarussa – potranno rivolgersi per il momento a un altro pediatra degli ambiti limitrofi. Lo ricorda l’Assl di Oristano, che in una nota fa sapere inoltre che “si sta procedendo con la richiesta alla Regione della deroga al tetto massimo di assistiti per il pediatra presente nello stesso ambito”.

Dopo aver ottenuto l’accettazione da parte del medico, le famiglie dovranno comunicare la scelta alla Assl: di persona, recandosi presso gli sportelli “Scelta e revoca del medico” del distretto di Oristano (via Carducci 41, aperti dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 12.30, e il martedì, dalle 15.00 alle 16.30) o inviando una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (con i dati anagrafici del bambino assistito e del professionista scelto).

Per informazioni o chiarimenti è possibile telefonare ai numeri 0783.317755 – 317754 (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, e il martedì dalle 15.00 alle 16.30). L’elenco dei pediatri fra i quali si può scegliere è disponibile sul sito della Assl.

Venerdì, 11 giugno 2021

L'articolo Pediatra trasferita da Solarussa, ecco le opzioni per le famiglie sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.