Cagliari

La funzionaria ha lavorato a lungo a Oristano reggendo per due anni la prefettura, come vicaria

Paola Dessì s’insedierà domani alla guida della prefettura di Sassari, dopo aver lasciato quella di Cagliari di cui è stata finora viceprefetta vicaria: è la prima volta che una funzionaria sarda viene nominata prefetto, fa notare la prefettura di Cagliari.

Originaria del capoluogo sardo, Dessì è entrata nell’amministrazione dell’Interno nel 1985, assegnata alla prefettura di Oristano.

Fra gli incarichi ricoperti, quello di commissario prefettizio nei comuni Monastir, Santadi, Piscinas, Capoterra, e di vicecommissario a Monserrato, di nuova istituzione, e Assemini.

Dopo la nomina a viceprefetta è stata destinata alla prefettura di Sassari, dove è stata capo di gabinetto, e poi a Cagliari, come dirigente dell’Area ordine e sicurezza pubblica e dell’Ufficio elettorale fino al 2011, quando ha assunto le funzioni di viceprefetto vicario di Oristano: qui ha retto la sede vacante fra il 1 gennaio 2015 e il 17 febbraio 2017.

Dal 16 agosto 2017 è stata designata viceprefetto vicario di Cagliari, dove ha anche retto, per un periodo, la sede vacante. (AGI)

Venerdì, 5 novembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.