Sarà un lunedì di fine novembre, quello che sta per finire, che i sardi ricorderanno a lungo per il caos legato alla neve. Interi paesi senza luce per ore a causa della rottura delle centraline, devastate dal gelo. Da Fonni a Laconi, mezzo metro di neve nel cuore del Nuorese, con vari incidenti, per fortuna senza feriti gravi, per colpa delle strade ghiacciate, che hanno portato i Vigili del fuoco a una vera e propria task force sin dall’alba. Decine di interventi, alcuni molto delicati: la sola sala operativa del comando dei Vigili del fuoco di Oristano, dalle 5 alle 20, ha dovuto gestire circa 50 interventi di soccorso. Le squadre sono intervenute soprattutto nelle zone innevate, tra automobilisti in difficoltà, alberi pericolanti e alcuni prosciugamenti.

 

Gli interventi localizzati in tutta la provincia, circa 15, solo svolti dal distaccamento di Cuglieri nel territorio circostante. La situazione si è normalizzata intorno alle 17 ma si tratta di un break molto breve: l’allerta meteo per neve è stata confermata anche per tutta la giornata di domani, martedì: allerta ordinaria, quindi gialla, col rischio di gelate sin dalle prime ore della mattina.

L'articolo Paesi senza luce, alberi pericolanti e incidenti: ore di caos per la neve in Sardegna proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.