La disperazione dei familiari che attendono la chiamata per un intervento salvavita

SENNORI. Ci sono fantasmi, in quest’era coronavirus, che aleggiano nel doppiofondo della pandemia. Nomi e volti di pazienti che non hanno contratto il Covid, e che per questo nessuno leggerà mai nei bollettini di guerra giornalieri, ma che rischiano comunque di diventare vittime collaterali dell’emergenza sanitaria. Uno di questi invisibili è un anziano sennorese. L’uomo ha 80 anni, e attende di affrontare un delicato intervento chirurgico che potrebbe salvarlo da un destino che sembra segnato. Da settimane, infatti, aspetta di essere chiamato per asportare due tumori importanti. Purtroppo però in ospedale non hanno posti disponibili in Rianimazione, dove dovrebbe trascorrere un periodo di monitoraggio post operatorio. «Non sappiamo più dove sbattere la testa – dice sconsolata la figlia dell’uomo –. Chiediamo continuamente in reparto, ma ci rispondono che i posti sono tutti occupati. Viviamo appesi alla speranza di una chiamata che non è ancora arrivata».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.